film

Robert Pattinson parla del suo film “Come l’Acqua per gli Elefanti” (Water for Elephants)

pattinson

L’attore Robert Pattinson, conosciuto per il suo ruolo di Edward Cullen nella saga di Twilight (di prossima pubblicazione premiere di Alba e l’Alba, arriva fino ai nostri cartelloni con il film come l’Acqua per gli Elefanti (Water for Elephants), un dramma romantico che condivide lo schermo con Reese Whiterspoon.Robert Pattinson è andato attraverso di Barcellona per promuovere il film come l’Acqua per gli Elefanti. Un film diretto da Francis Lawrence, che lo portò via, per il momento, il suo famoso ruolo del vampiro negli adattamenti di Stephenie Meyer.

Il film come l’Acqua per gli Elefanti:
Io penso che, come ho detto, è una sorta di film con un classico aria, vecchio, grande storia d’amore, molto opprimente, come se fosse stato fatto negli anni cinquanta o quaranta, o qualcosa di simile.

Sul personaggio:
È un giovane di 23 anni che studia medicina Veterinaria presso l’Università tra il 1929 e il 1930, e i loro genitori muoiono in un incidente d’auto, poco prima della fine degli studi, quindi dobbiamo lasciare, non hanno né soldi, né casa, né nulla, e trovare una nuova vita. Così si salta su un treno in movimento per cercare di trovare un lavoro, che finisce per essere un circo, e comincia a stabilirsi su di lui.

A proposito del libro:

libro
Ho letto la sceneggiatura, poi ho letto il libro e ho subito capito come è stato adattato. Non ho notato troppi cambiamenti nello script che sono molto diverso dal film… quando ho letto il libro, il mio primo pensiero è che ho voluto fare il film, che è stata una decisione facile da prendere.

Inizio del progetto:
Mi hanno mandato il libro un anno prima dell’incontro con il direttore, e non l’avevo letta prima, perché ho pensato che era qualcosa di totalmente diverso e per questo motivo non avevo mai letto. Ho incontrato il regista e ho incontrato Tai, l’elefante, il giorno stesso e ho pensato che volevo fare il film anche se non avrei letto la sceneggiatura, né il libro, ma anche io ho letto e mi è piaciuto, e poi sapevo che le persone coinvolte nel progetto e mi sembrava grande, quindi è stato molto facile per rendere la mia mente di farlo.

I colleghi:
Quando ho saputo che siete stati con me nel film ho pensato, WOW, ancora adesso quando vedo il trailer e vedo che si dice “Da premio Oscar Reese Witherspoon” “Il premio Oscar Christopher Waltz” e io continuo a dire ” WOW, questo è qualcosa di molto grande. Ma sono due molto terrestre, sono in cima, e sono molto cordiale e persone fantastiche con le quali lavoro.

Il momento migliore:
C’è un momento, che va al di fuori in una delle foto dal film, che l’elefante è sdraiato su un fianco e io sono dalla loro parte. Quel giorno in cui si stavano preparando l’aereo, l’elefante addormentato, e mi sono addormentato perché era troppo caldo. E spostato il suo tronco e mi hanno circondato e siamo stati lì sdraiato, sonnecchiando, e ho pensato: quante volte vado a vivere questo? E ‘ stato semplicemente meraviglioso.

Jacob Jankowsky:

Jacob Jankowsky:
Mi piace la sua semplicità. Sa perfettamente quello che vuole e non è distratto da qualcosa e c’è qualcosa di molto interessante e che è una persona di natura umile e, normalmente, non si vede nel film, e meno in un personaggio maschile.

Difficoltà:
Mi piace un film molto semplice, ma credo che molto perché c’erano un sacco di persone che ho superato queste difficoltà. Mi ha colpito abbastanza, che io possa avere quella quantità di set, animali, attori e attrici, e tutto è stato davvero buono, è per questo che penso che in realtà le cose che potrebbero andare male ad un certo punto, ma non avevo idea, quindi per me è stato un tiro abbastanza rilassato.

Per essere un attore:
Ho iniziato a fare teatro, quando avevo circa quindici anni, piccole cose nel mio quartiere, e quindi ho iniziato con un agente, a sedici anni, e ho avuto diversi posti di lavoro, ma non ho davvero preso la mia carriera di attore molto sul serio fino a quando hai avuto vent’anni.

L’evoluzione di Robert Pattinson:
Penso che sia sufficiente ad evolversi per ogni film. È strano perché cerco di non vedere le cose che faccio io, perché penso che in qualche modo ti rende non un progresso, perché si guarda a ciò che è andato bene, e si desidera continuare a mantenere voi e voi fare lo stesso con il lavoro successivo, e ciò che è sbagliato ciò che si desidera rimuovere, e solo pensare che. Ma penso che il film si fanno, è prendere più fiducia, ed è diventato più facile. È sempre strano lavoro, perché si può fare qualcosa che è un successo o un fallimento completo e non avete idea di verità. Molte volte è solo una questione di fortuna.