film

“Come L’acqua per gli elefanti”

"Come L'acqua per gli elefanti"
Molto è stato già descritto nel grande e piccolo schermo-il magico mondo del circo. A volte con un dolce sguardo, molti altri misteriosi (e terrificante), e la grande maggioranza, mostrando grandi segreti della vita di questi artisti, di ammirare, se l’invidia della loro vita o dando loro la parte più difficile del tuo lavoro. Ed è che, come spettatori, si vede solo la bellezza del risultato, lo spettacolo… ma vorremmo sapere come si riesce a creare tanta fantasia e illusione. Sì, molte volte ci sono deluso dal vedere le linee, gli interessi, gli inganni e le trappole che si dovrebbe eseguire per mantenere lo spettacolo a galla, e che qualcuno sappia.

Questo è quello che ci mostra come l’Acqua per gli elefanti (Francis Lawrence, 2011). Ambientato negli anni della grande depressione negli u.s. (come il grande serie della HBO Carnivàle, 2003, 2005), il film è basato sul romanzo best-seller omonimo di Sara Gruen, ci introduce a un giovane studente in veterinaria, che a causa delle circostanze della vita, il solo fatto di essere parte di un circo. Vi si possono trovare buoni amici, sarete stupiti con la vita degli artisti, cadere in amore con la moglie del gestore e, naturalmente, fare tutto il possibile per ottenere il suo fuori di quella vita e di viaggio per fuggire insieme. Tipica storia d’amore con un lieto fine, come non poteva essere di meno, e lo stile del diario di Noè (inizia anche con il vecchio protagonista, evocando la sua storia).

Marlena-Reese Witherspoon

Reese Witherspoon

Ma questa è la parte romantica della storia. Infatti, la lamentela principale del film è il maltrattamento di animali e persone. L’abuso personificata nella figura del Manager, sbilanciato, geloso di uomini che possono guardare la sua donna e capace di tutto se viene disturbato, dal momento che il rilascio di uomini in pista per colpire un elefante con il presunto strumento di formazione. Questo manager, interpretato dal grande Chistoph Valzer è senza dubbio la migliore del film, per far conoscere non solo il male del suo carattere, ma anche la sofferenza e il tormento si sente dopo aver commesso un’atrocità, ma che, inevitabilmente, la sua condizione è perturbato, sappiamo che sta per accadere.Ma, come ho detto, questa è la migliore del film, in termini di storia, almeno. La verità è che lo script non è in grado di eccitare un compito difficile condensare oltre quattrocento pagine del best-seller di gioco), lasciando un luogo piatto, molto semplice. E la coppia principale non è affatto credibile, soprattutto perché Reese Witherspoon non è giusto per il ruolo: non trasmettere le emozioni, che spesso rimane in background e che non si può dare una risposta al Valzer (e quel che è peggio, o anche Robert Pattinson, che è quello di riconoscere che, soprattutto nelle scene in cui appare senza gli altri due, riesce a trasmettere un sacco di tenerezza e conforme con il difficile compito di far dimenticare che lui è Edward Cullen. Una piacevole sorpresa, si ottiene desencasillarse il suo ruolo di Twilight.

Costumi

costumi

Tuttavia, anche se la storia principale è più di un sciolto uno, vale la pena di vedere il film per la meravigliosa ricreazione dell’atmosfera del carnevale in piena recessione economica. E che è, senza dubbio, il successo di come l’Acqua per gli elefanti è la sua produzione di design. Attenzione al millimetro, i costumi e i luoghi che ci porta rapidamente nel tempo. Se a questo aggiungiamo una foto più che notevoli (per evidenziare luci e ombre che ha raggiunto la gran parte di sopra), una colonna sonora di raccolta (non è sorprendente che, diventando uno dei firmatari del nominato otto volte premio Oscar, James Newton Howard) e qualche piano-sequenza, senza tagli rilevanti (come l’interno dei treni, passando in macchina), sono in grado di salvare il film, almeno a livello tecnico.

Francis Lawrence è riuscito a dimostrare che non solo sa sparare sci-fi (ricordiamo che ha firmato il “io Sono Leggenda”, 2007, o di Costantino, 2005), ma non è stato in grado di superare i risultati di questi due precedenti si muove, inoltre, approvato). Un peccato che non abbiamo potuto ottenere di più del trio protagonista e l’hanno sfruttata molto di più il carattere dell’autore, il direttore del circo, come non ho approfondito la storia d’amore. In sintesi, adatto solo per i più romantici compulsivo disturbo per coloro che non mente che la storia non è rotonda, e per gli amanti del circo, e molti di loro approcci alla settima arte. Po ‘ di più.